È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.95 del 24 aprile 2014 il Decreto Legge n.66, noto come “Decreto Renzi” o “Decreto Irpef”.

Il decreto è strutturato in 51 articoli e dovrà essere convertito in legge nel termine di 60 giorni, pena la sua decadenza. Tale decreto ha efficacia a partire dal 24 aprile, giorno di pubblicazione in Gazzetta, salvo eventuali previsioni per le quali necessita l’emanazione di normativa secondaria.

 

BONUS 80 EURO

L’articolo 1 del D.L. 66/2014 ha introdotto un’agevolazione con la finalità di ridurre la pressione fiscale e contributiva sul lavoro, consistente in un credito di importo massimo pari a 640 euro a favore dei titolari di reddito di lavoro dipendente e di taluni redditi assimilati fino a 26.000 euro, la cui imposta lorda sia di ammontare superiore alle detrazioni da lavoro loro spettanti.

Per consentirne una rapida fruizione, è previsto che il credito:

- sia riconosciuto automaticamente da parte dei datori di lavoro, senza che sia necessaria una richiesta esplicita da parte dei lavoratori;

- sia attribuito dai sostituti d’imposta ripartendone il relativo ammontare sulle retribuzioni erogate a partire dal primo periodo di paga utile successivo alla data di entrata in vigore del decreto (maggio 2014);

- sia riconosciuto per il 2014, in attesa dell’intervento normativo strutturale da attuare con la legge di stabilità per l’anno 2015.

Il credito non concorre alla formazione del reddito e, quindi, le somme incassate a tale titolo non sono imponibili ai fini delle imposte sui redditi, comprese le relative addizionali regionale e comunale.

Non costituendo retribuzione per il lavoratore, il credito non incide sul calcolo dell’IRAP dovuta dai datori di lavoro.

L’Agenzia delle Entrate ha emanato in proposito: circolare 8/E e circolare 9/E fornendo alcune precisazioni.


Per ulteriori approfondimenti: INFORMA LAVORO - Circolare Maggio 2014 (contenuto riservato ai Clienti di Studio iscritti al sito)

Calendario

Meteo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Per saperne di più consulta l'informativa. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.